Psicologia dell'Incontro

Chi siamo

Siamo psicologi e studiosi di psicologia in formazione continua che si occupano e si interessano dell’essere umano considerato nella sua globalità e nella qualità della sua vita con lo scopo di divulgare l’approccio clinico terapeutico in ambito psicologico seguendo il pensiero di Renzo Rocca e Giorgio Stendoro.

Il sito vuole dare visibilità ad alcuni aspetti della rinnovata ricerca metapsicologica in ambito clinico dei due capiscuola.

Dr. Giancarlo Zampieri laureato in Psicologia Clinica e di Comunità all’Università degli Studi di Padova nel 1995 e  specializzato in Psicologia del Ciclo di Vita all'Università di Pavia nel 1998, in seguito si è avvicinato alla metodologia con la Procedura Immaginativa  di Renzo Rocca e Giorgio Stendoro.  Ho conseguito il diploma di psicoterapeuta con la Procedura Immaginativa nel gennaio 2005 e ha proseguito il rapporto formativo di aggiornamento e supervisione  in modo continuativo partecipando ai corsi e seminari di Renzo Rocca.  

Leggi di più

Dr. Giancarlo Zampieri

Psicologo - Psicoterapeuta
Procedura Immaginativa

Dr.ssa Agostina Ferrari 

Psicologa-Psicoterapeuta
Procedura Immaginativa 

Dr.ssa Viola Malanca

Psicologa-Psicoterapeuta
Analisi Immaginativa 

Dr.ssa Viviana Marchioni

Psicologa Clinica

Mauro Solimano

Studente di Psicologia

Dr.ssa Francesca Necchini

Psicologa-Psicoterapeuta 
Analisi Immaginativa

Dr.ssa Francesca Zampieri

Laureata in 
Discipline Psicosociali

Clinica

La sofferenza psicologica-esistenziale si può esprimere in multiforme possibilità tutte appartenenti alla sfera umana. Qui riportiamo solo qualche esempio: 

  • ansia e attacchi di panico;
  • stress e depressione;
  • dipendenze patologiche e comportamentali (es. dipendenze affettive, gioco d'azzardo, internet, tutti quegli “oggetti” con i quali si ha un rapporto morboso);
  • ossessioni e compulsioni espressi con atti rituali ripetitivi;
  • disturbi dell'alimentazione (anoressia, bulimia, obesità);
  • disfunzioni nell'area della sessualità; 
  • somatizzazioni delle tensioni psichiche.

Per fornire un valido aiuto alle persone che vivono la sofferenza psicologica-esistenziale, ogni professionista ​del sito sviluppa la sua attività clinica a seconda della sua professione di appartenenza e ai suoi principi deontologici in collegamento tra professionisti e nella reciproca collaborazione. 

Maggiori informazioni

Formazione

Il sito di Psicologia dell’Incontro si caratterizza all’interno di una cultura professionale del rispetto e valorizzazione della natura dell’essere umano nel rapporto con l’ambiente di vita al fine di creare una relazione armonica e sintonica.

L’intenzione è quella di creare una prospettiva professionale di qualità della vita, di arricchimento, di motivazione, di fiducia, di entusiasmo e di responsabilità.

Maggiori informazioni

Metodologia

L’approccio metodologico con la Procedura Immaginativa è una tecnica terapeutica avente lo scopo di permettere alla persona, attraverso l’attivazione dell’immaginario appartenente alla natura umana, di usufruire delle sue risorse interne per renderle disponibili all’interazione relazionale col mondo circostante.

Metodologia dell'incontro

Il procedere con la Metodologia dell’Incontro permette di creare tra persona-paziente e persona-terapeuta, un incontro che va ben oltre gli aspetti formali e “contrattuali”, seppure presenti, in cui vi è la spinta per entrambi gli interlocutori di mettersi in gioco nella reciprocità trasformativa facilitante l’interiorizzazione degli aspetti rigeneranti/riparativi/ristrutturanti.

Maggiori informazioni

Contatti

    Grazie! Il tuo messaggio è stato inviato con successo!
    Impossibile inviare il messaggio. Si prega di correggere gli errori e riprovare a inviare.

    Partner

    L'aggiornamento continuo mi ha consentito di seguire l'evoluzione del pensiero dei capiscuola Rocca-Stendoro espresso nella Metodologia dell'Incontro e di applicarlo  nell'incontro con l'utente,  affinando la mia sensibilità per orientarla all'accoglienza della sofferenza psicologica e alla cura, in particolare cercando di recuperare e valorizzare le parti sane della personalità indirizzandole verso l'essere protagonista e responsabile del suo benessere. 

    Dal 1996 lavora come psicologo clinico e dal 2005 come psicoterapeuta con la Procedura Immaginativa, facendo esperienza in diversi ambiti, in particolare in psichiatria, nelle disabilità e nelle dipendenze patologiche.